Verso Marr...Catania!

E qual de' numi inimicolli?

Tutto pronto: gel igienizzante, plasil, fermenti lattici, macchina fotografica. Il piano originario sarebbe dovuto essere Cagliari > Catania > Marrakech… Ma qualcosa è andato storto, l’Etna il pomeriggio decise di eruttare e… bloccati a Catania!

Riorganizzare il viaggio in poche ore

I sogni sul lontano Marocco son stati definitamente distrutti di fronte al tabellone dei voli.

Tabellone voli aeroporto Catania Etna in eruzione
Cancellato

A nulla son valsi i tentativi di telefonare all’assistenza di Kiwi.com per riprogrammare il viaggio: tutti i voli in arrivo ed in partenza erano stati cancellati. L’unica alternativa sarebbe stata spostarsi velocemente a Palermo, da lì prendere un aereo per Marrakech ma…senza garanzie di riuscirci.

Quindi, volente o nolente…

Benvenuti a Catania!

Son certo che Catania è una di quelle città che - son certo - non avrei mai visitato in modo organizzato. Non perchè brutta ma per mancanza di curiosità.

Ed infatti Catania è tante cose, fuorchè brutta e poco accogliente.

Giardini Bellini

Giardini Bellini, mezz’ora di distanza dal Duomo

Mercato di Catania

Con un mercato, in centro città, dai mille contorni e colori…ed estremamente popolato!

Con tante cose buone…buonissime!

Pistacci del Bronte

Pistacci del Bronte, gnam!

Bancone di dolci buonissimi

ed irresistibili! 😵😋

Chiachiera ripiena di cioccolato

E non mancano nemmeno le strutture di interesse storico e dal grande valore artistico 📸

Duomo di Catania
Long exposure della fontana di fronte al Duomo di Catania

sparse un po’ qua un po’ là per la città

Anfiteatro romano
Anfiteatro Romano
Anfiteatro romano
Monastero dei Benedettini
Monastero dei Benedettini

Il centro in particolare è una vera e propria bomboniera

Via dello shopping
Via dello shopping

👀

Vicoli di Catania

Persi nei vicoletti del centro

Ma anche con tanti contrasti, a due passi dal centro e da opere di inestimabile valore 🙄

Degrado urbano

A 700m dal Duomo

Sedie posizionate come passo carraio

Don’t worry, you are in the south!

Mentre, se ci si sposta un attimo verso la periferia, alle opere artistiche si sostituiscono opere di ingegno umano 🤨😂

Copertone che segnala tombino aperto
Tombino aperto e pronfondo, davvero pericoloso

Il problema più grande (madrelingua italiano in Italia!) è stato spostarsi dal centro alla periferia: dal piazzale centrale Paolo Borsellino per arrivare alla nostra destinazione finale (Auchan) ci è stato detto dover prendere il bus 525.
Dopo circa un’ora e venti di attesa (in mezzo al freddo ed al gelo)

Piazzale Paolo Borsellino

Abbiam deciso di chiedere ad un’autista nel piazzale che ci risponde con grande naturalezza: “il 525 si è rotto, ne avevamo solo uno, quindi non passa! per andare all’Auchan potete prendere …"…va be’.

Alla fine, dopo vari cambi, mezz’ora di camminata ed in totale 3 ore siam riusciti ad arrivare all’Auchan.

Avendo però a disposizione 7 giorni, dopo aver esplorato Catania in lungo ed in largo, ci siamo concessi due giorni per esplorare la zona costiera che da Catania porta fino a Taormina.

Aci Castello, Aci Trezza, Acireale…Taormina

E così abbiam deciso di noleggiare una Smartina (ovviamente di che colore? arancione! 😍) ed avviarci subito dopo pranzo verso Taormina 🚗.

Smart For Four arancione
Bancarella lato strada arance di Sicilia

Passando per I famosissimi Acicastello, Acitrezza, Aci reale… lungo la costa🏰

Bastione lungomare Aci Trezza
Altro bastione lungomare Aci Trezza

E’ stato piacevole alternare momenti urbani a pause di natura quasi del tutto incontaminata

Landscape costa Est Sicilia vicino a Catania

E km dopo km siam’arrivati a Taormina…peccato che fosse ormai notte 🌙

Vista panoramica in prossimità di Taormina

Ma almeno la foto con la famosissima catena di vendita d’abigliamento son riuscito a farla 😎😎😎

Casa Parisi, negozio di abbigliamento

La cammellata nel deserto è solo rimandata💪

oppure
Continua a leggere